Home arrow MUSICAL
All'Oratorio di Villanova è ancora tempo di Musical!
Il sogno di GiuseppeDopo la faticosa ma bellissima esperienza dello spettacolo musicale "Canto di Natale" che ci ha visto debuttare al Teatro "Sala S. Luigi" il 19 Maggio 2006, abbiamo pensato, dopo aver fatto un anno di pausa, di ripartire con un nuovo spettacolo.

Le motivazioni e gli obiettivi rimangono sempre quelli: la voglia di sperimentarci in un lavoro di gruppo e la sfida di mettere insieme tutte le realtà della Parrocchia andando a coinvolgere tutte le fasce di età dagli 8 ai 50 anni.

Ma questa volta la novità è data dall'impegno a sviluppare altri aspetti del Teatro come le coreografie e i balletti, i vestiti di scena, le scenografie più complesse e la musica suonata dal vivo.

Abbiamo scelto il Musical "Il Sogno di Giuseppe" certi che attraverso il significato di questo racconto, attraverso un lavoro comune e dando il meglio di noi stessi, potremmo sperimentare meglio il valore dell'amicizia, del perdono e della correzione fraterna.

Il musical è un'avvincente rivisitazione della storia biblica di Giuseppe e dei suoi fratelli narrata nel libro della Genesi che non finisce di affascinare e interrogare ancor oggi per la sua strabiliante attualità.

Download copione e canzoni

"Il Sogno di Giuseppe" è la rappresentazione di una saga, quella della famiglia di Giacobbe, che con le sue dinamiche di relazione, ripropone i temi fondamentali dell'amore, dell'odio e del perdono all'interno della Famiglia e della società ed evidenzia problematiche sociali (fame, carestia, schiavitù, emigrazione) di particolare interesse e attualità.

Giuseppe, figlio di Giacobbe, è venduto come schiavo dai suoi fratelli invidiosi.

Posto a capo dell'Egitto grazie alla sua abilità nell'interpretare i sogni, come messaggio di Dio agli uomini, è capace di perdono sincero facendosi salvezza per i suoi stessi fratelli.

Una storia esemplare per parlare del perdono come forza capace di ridare vita anche là dove erano state fatte scelte di morte; un racconto per rimandarci a quel perdono che tutti abbiamo ricevuto dal sacrificio di amore del nostro Signore Gesù Cristo.
Ultimo aggiornamento ( giovedì 14 febbraio 2008 )
 

Chi e' online