Croce luminosa del Cimitero
domenica 21 ottobre 2007

Sabato 27 ottobre 2007 - ore 19,00

Croce luminosaSarà posta all'ingresso del cimitero la nuova croce luminosa, con una cerimonia per la sua benedizione che si farà subito dopo la celebrazione della Santa Messa in suffragio di tutti i nostri defunti.

Per l'occasione sono state stampate "targhe" con la foto della croce, che verranno distribuite per avere un ricordo in casa e da lasciare anche presso la tomba dei propri cari.

E' stata aperta una sottoscrizione per pagare le spese della costruzione. Chi vuole aderire può farlo presso il negozio di fiori o in Parrocchia.

Il parroco         


Croce luminosa

DIO PADRE

Tu che hai reso intrepida la Vergine Maria
presso la Croce del Tuo Figlio Gesù
e l'hai rallegrata con l'immensa gioia della Risurrezione
per Sua intercessione
consola le nostre pene
e ravviva la nostra speranza.

LA CROCE DELLA SPERANZA

La Croce, antico strumento di tortura usato per la condanna a morte di Gesù, è diventata simbolo della nostra Fede cristiana.
"Noi predichiamo Cristo crocefisso, scandalo per i Giudei, stoltezza per i Pagani;
ma per coloro che sono chiamati, sia Giudei che Greci, predichiamo Cristo potenza di Dio e Sapienza di Dio."
(1Cor 1,23-24)
Cristo, che ha voluto salvare gli uomini con la Sua morte di Croce, ci fa godere il Suo mistero di amore in terra e i frutti della redenzione in cielo.

E' preziosa la Croce perché è insieme patibolo e trofeo di Dio.
Patibolo per la Sua volontaria morte su di essa,
Trofeo perché con essa fu vinto il diavolo e col diavolo fu sconfitta la morte.

La Croce è la gloria di Cristo e la sua esaltazione.
Lui stesso dice: "Quando sarò esaltato, allora attirerò tutti a me".

La Croce, che noi vogliamo presente in ogni luogo, è l'unica nostra speranza e sorgente di vita immortale, la sua vista accresce in noi la Fede e ottiene alle genti la pace.

Con la morte in Croce di Gesù una spada ha trapassato l'animo di Maria, Madre Sua e nostra.

Ai piedi della Croce, per noi luminosa, vogliamo mettere, con Maria, tutti noi ed i nostri defunti.