Home arrow Notizie arrow Avvisi arrow Lettera del Parroco e avvisi (dal 12 al 25/04)
Lettera del Parroco e avvisi (dal 12 al 25/04) Stampa
domenica 11 aprile 2010
Cristo è Risorto!
Vorrei cominciare con voi questo tempo di Pasqua riprendendo la bella preghiera composta da Benedetto XVI nell'occasione dell'anno sacerdotale. Una preghiera che ci diventerà familiare e che vorremmo ripetere la domenica al termine della messa. È una bella preghiera, adatta al momento che stiamo vivendo in preparazione alla Giornata Mondiale di Preghiera per le Vocazioni (25 aprile 2010).
Signore Gesù,
che in San Giovanni Maria Vianney
hai voluto donare alla Chiesa
una toccante immagine della tua carità pastorale,
fa' che, in sua compagnia e sorretti dal suo esempio,
viviamo in pienezza quest'Anno Sacerdotale.
Fa' che, sostando come lui davanti all'Eucaristia,
possiamo imparare quanto sia semplice e quotidiana
la tua parola che ci ammaestra;
tenero l'amore con cui accogli i peccatori pentiti;
consolante l'abbandono confidente
alla tua Madre Immacolata.
Fa', o Signore Gesù, che,
per intercessione del Santo Curato d'Ars,
le famiglie cristiane divengano «piccole chiese»,
in cui tutte le vocazioni e tutti i carismi,
donati dal tuo Santo Spirito,
possano essere accolti e valorizzati.
Concedici, Signore Gesù,
di poter ripetere con lo stesso ardore del Santo Curato
le parole con cui egli soleva rivolgersi a Te:
«Ti amo, o mio Dio, e il mio solo desiderio è di amarti
fino all'ultimo respiro della mia vita.
Ti amo, o Dio infinitamente amabile,
e preferisco morire amandoti
piuttosto che vivere un solo istante senza amarti.
Ti amo, Signore,
e l'unica grazia che ti chiedo è di amarti eternamente.
Mio Dio, se la mia lingua
non può dirti ad ogni istante che ti amo,
voglio che il mio cuore
te lo ripeta tante volte quante volte respiro.
Ti amo, o mio Divino Salvatore,
perché sei stato crocifisso per me,
e mi tieni quaggiù crocifisso con Te.
Mio Dio, fammi la grazia
di morire amandoti e sapendo che ti amo».
Amen.

Dopo il lungo silenzio della quaresima riprendo a scrivervi condividendo un poco i frutti di questo cammino penitenziale.

Vorrei innanzitutto ringraziare tutti per la bella accoglienza riservatami per le tradizionali benedizioni. Mi scuso ancora della brevità di questa prima visita: il desiderio di poter arrivare a tutti mi ha spinto a tenere un ritmo serrato; in questo modo tuttavia è stato possibile mantenere una certezza nell'orario che da tanti è stata gradita. Devo poi riconoscere la bella fiducia per le varie attività delle parrrocchie dimostrata attraverso le generose offerte che mi avete affidato.

Spero comunque, nonostante l'apparenza frettolosa, di avervi fatto sentire il mio affetto e la mia sincera cura per ciascuno di voi. (Davanti a Dio un giorno è come mille anni ...). Posso assicurarvi che anche un attimo è stato sufficiente per farvi entrare nel mio cuore: dopo questa faticosa ma bellissima esperienza della visita alle famiglie mi sento sempre più pastore, vostro pastore, amorevolissimamente pastore...

Da ultimo le benedizioni pasquali sono state una bella occasione per conoscere un po' di più i parroci emeriti don Adriano e don Libero, ai quali va la nostra piena riconoscenza. Tante volte mi avete chiesto notizie sui cari sacerdoti che, indubitabilmente, hanno trovato un posto speciale nei vostri cuori. In altre occasioni ho potuto ascoltare i vostri racconti su quello che per voi questi ministri di Dio hanno fatto.

Mi rendo conto sempre più che la vita della comunità parrocchiale richiede la collaborazione di tutti. Vorrei tanto che nessuno si sentisse escluso dalla mia stima e dal mio desiderio di valorizzare i doni di ciascuno. Anche saper piantare un chiodo è determinante a volte! Tra poco ad esempio costituiremo i comitati per le feste parrocchiali e le serate estive: conto sul contributo di tutti!

Ci vorrà ancora un po' di tempo perché riesca a conoscere le doti di ciascuno, ma non abbiate paura: anche se sembra che tre parrocchie comportino tanto lavoro, con l'aiuto di Dio cercheremo di non lasciare nessuno estraneo alla vita parrocchiale.

icon Scarica il volantino con la lettera del Parroco e gli avvisi (322.75 kB)
 
< Prec.   Pros. >

Chi e' online