Home arrow Notizie arrow Notiziari parrocchiali arrow Messaggio del parroco, avvisi e programma delle feste parrocchiali di settembre 2012
Messaggio del parroco, avvisi e programma delle feste parrocchiali di settembre 2012 Stampa
mercoledì 29 agosto 2012

IL TEMPO DI ANNUNCIARE

È tempo di uscire di casa e ricominciare a sentirsi "a casa" nelle nostre parrocchie e tra la nostra gente.
In questi giorni di mare a molti capita di parlare sotto l'ombrellone, oppure all'ombra di un gazebo al Bagno Maria con perfetti sconosciuti che diventano per una banalità o per una strana coincidenza i confidenti del cuore di quel momento. È un fenomeno strano a pensarci bene. C'è qualcosa che attira nel confidarsi e confrontarsi apertamente con persone così lontane dal nostro vissuto, che apparentemente non c'entrano nulla con la nostra vita quotidiana, fatta di lavoro, di famiglia, di festa e riposo. Per qualcuno, addirittura, al ritorno a casa scatta il pensiero che ci si sentiva più a casa al mare e ogni giorno diventa la scusa per arrivare a un domani che è più nella nostra fantasia che nella realtà. L'ambiguità è così radicata nella nostra cultura che non è poi così facile distinguere tra realtà e fantasia; anche tra pubblico e privato, tra intimità e relazione cresce una dicotomia preoccupante.

Ci viene più facile notare ciò che nelle nostre vite non è in linea con i nostri desideri, piuttosto che notare che in mezzo al mare di una giornata ci sono degli isolotti su cui soffermarsi per godersi dei paesaggi mozzafiato.
Molti faticano a vedere la meraviglia della propria vita e del quotidiano, finendo con il concentrarsi sulle inevitabili smagliature legate alla "stortura" di questo mondo.
Come diceva Giovanni Paolo II, alle soglie del III millennio abbiamo davanti una nuova sfida: in questo tempo di "crisi", vivere e far vivere la speranza cristiana a tutti. È questo quello che il papa ci incoraggia a fare in un tempo nel quale - come diceva papa Giovanni XXIII - la Chiesa è invitata anche da tutti gli uomini di buona volontà a splendere per mostrare una strada, una via d'uscita, un segno di vita vera in un panorama culturale decadente. La fede cristiana deve essere presentata ai nostri contemporanei con rinnovato coraggio: questa è la sfida della nuova evangelizzazione.
Purtroppo assistiamo, proprio tra coloro che si dicono ancora cristiani, ad una crescente ignoranza delle fondamenta del pensiero cristiano. Il Catechismo della Chiesa Cattolica, insieme ad una rinnovata cultura biblica ci aiutano ad annunciare il Vangelo tra la nostra gente.
Per il prossimo anno pastorale, due sono i temi che in particolare vengono proposti all'attenzione di tutti.
Il primo è il bene fondamentale della famiglia fondata sul matrimonio cristiano. Ai cristiani è chiesto un rinnovato slancio nel mostrare in modo credibile il Vangelo della famiglia: la Famiglia cristiana, luogo di educazione, luogo di amore, luogo di Vangelo.
In questi mesi abbiamo assistito e partecipato con commozione al gesto così profondo e così naturale del matrimonio. Il contesto nel quale i nostri giovani prendono questa decisione va sottolineato. Innanzitutto siamo in un tempo in cui il matrimonio non è più una scoperta; tutto quello che c'era di novità nello sposarsi oggi è vissuto e spesso sprecato in una adolescenza prolungata fino quasi ai trent'anni.
Pensare al futuro della famiglia significa poi spesso solo ricercare la sicurezza economica come obiettivo fondamentale della vita di una famiglia.
La difficoltà della scelta di compromettersi in una avventura tutt'altro che facile spinge molti a rimandare, per paura di non farcela, soprattutto di fronte al legittimo desiderio di accogliere tutti i figli che Dio vorrebbe donare, e non al calcolo spietato del secondo o del terzo al più. La difficoltà anche di staccarsi dal caldo appoggio della famiglia di origine rende i primi giorni in una casa nuova, spesso un po' fredda, un vero e proprio cimento.
Poche parole per convincersi che oggi non possiamo considerare con superficialità questa scelta di dire un "per sempre" gravido di tante novità e sorprese.
Dobbiamo certamente sostenere i nostri ragazzi che con coraggio affrontano il matrimonio con la preghiera e la vicinanza della comunità, perché possano aiutarci a vincere la sfida della vita in un mondo che sembra aver dimenticato la sorgente dell'amore.
È urgente allora riandare alla Esortazione Familiaris Consortio e ritrovare le basi per una riproposta del Sacramento del Matrimonio.
Occorre chiarire ancora una volta che senza Matrimonio cristiano non può esserci vita cristiana. Perché la misericordia non sia scambiata con un falso "essere alla moda" occorre ribadire che chi fa la scelta della convivenza, così come quella dei rapporti prematrimoniali e della contraccezione, si pone in chiaro contrasto con il Vangelo e diventa un peso per tutta la comunità. La mancanza endemica di famiglie cristiane fondate sul matrimonio rende la vita di una comunità parrocchiale a volte troppo faticosa per quei pochi che cercano di vivere secondo il Vangelo.
Parlare di nuova evangelizzazione, oggi, significa innanzitutto riscoprire e aiutare a riscoprire la ricchezza di questo sacramento così trascurato, perché da una parte i giovani siano attratti da questa prospettiva e dall'altra le famiglie cristiane possano crescere nella fede nonostante il clima avverso.
Il secondo punto che appare urgente da richiamare nella dottrina cristiana è la dimensione della fraternità.
In un mondo nel quale spesso la famiglia è spazzata via dal relativismo imperante, almeno la comunità cristiana dovrebbe costituire un baluardo di relazioni intense ed equilibrate. Come accadde al crollo dell'impero romano, le comunità cristiane sono chiamate ad essere oggi dei rifugi accoglienti per tutti gli uomini in cerca di umanità.
La celebrazione dei sacramenti può rendere vera e profonda una fraternità nella quale vi sia spazio per la correzione e per la preghiera. Con l'aiuto dello Spirito di Dio è possibile testimoniare che i fratelli nella fede sono un sostegno indispensabile nella sequela di Gesù e nell'amore verso tutti. Senza i miei fratelli non potrei essere cristiano. Per questo da sempre il cristianesimo si è diffuso in piccole comunità eucaristiche in cui la Parola di Dio poteva risuonare nella concretezza della vita.
La recente esperienza nel mese di luglio di Adorazione prolungata ha messo in luce la bellezza del sentirsi uniti e in cammino verso Dio; la Chiesa è la famiglia dei figli di Dio.
Due spunti di riflessione che ci aiutano a iniziare questo nuovo anno con il desiderio di fare unità della nostra vita. Famiglia, diventa ciò che sei! Chiesa, diventa ciò che sei! Chiesa per la famiglia e famiglia per la Chiesa. Solo così, finalmente, potremo sentirci di nuovo a casa, perché ci scopriremo veramente fratelli e non ci sarà più separazione tra pubblico e privato né competizione tra lavoro e festa.
Buon cammino,
Don Davide

-----

AVVISI

CORSO NUOVA VITA - Un'occasione unica per scoprire il centro della fede cristiana. Un Week-end per imparare a dire la nostra fede con coraggio e gioia. Dal 19 al 21 ottobre 2012, presso l'Istituto Emiliani di Fognano, con possibilità di baby-sitting (v. volantino).

CATECHESI SUI 10 COMANDAMENT I - Riprende da domenica 28 ottobre alle ore 21 l'itinerario delle Dieci Parole (sala del Chiostro di San Mercuriale).

FAMIGLIA, CELLULA PER LA CHIESA E LA SOCIETÀ - Trasmettere la fede in comunità e nella famiglia: questo è il modo con cui Mons. Pizzi invita in questi due anni 2012-2014 a concentrare l'azione pastorale a sostegno della famiglia fondata sul sacramento del matrimonio. In questa linea vediamo lo sviluppo del sistema parrocchiale di Cellule di Evangelizzazione nelle nostre comunità fondate sul matrimonio, piccola "chiesa domestica". Ogni settimana, nelle case, meditiamo una pagina del Vangelo in un clima familiare di condivisione. Unisciti alla Cellula più vicina a casa tua a partire da settembre!

SALUTO ALLE SUORE - Ringraziamo tutti coloro che hanno contribuito alla raccolta in favore delle missioni delle Suore Dorotee come segno di riconoscenza a questo istituto presente nella comunità di Villanova per oltre 50 anni. La somma di 500 € raccolta è stata consegnata a Suor Emma il 13 luglio, giorno della chiusura della comunità.

NUOVI ARRIVATI A VILLAGRAPPA - In seguito alle nuove costruzioni nella zona di Villagrappa, molte famiglie giovani sono venute ad abitare nel nostro territorio. Per questo invitiamo, in occasione della tradizionale festa mariana della prima domenica di settembre, tutte le famiglie nuove di Villagrappa, venute ad abitare a partire dal 2008, alla cena di sabato 1 settembre, alla Santa Messa di domenica 2 settembre e alla seguente Processione della statua della Madonna, che quest'anno visiterà la nuova urbanizzazione di via Sintella. Per la cena si raccolgono le prenotazioni presso il locale Circolo ACLI.

50 ANNI DELLA CHIESA DI VILLAGRAPPA - Alle nuove famiglie, soprattutto, vogliamo ricordare il prossimo 50° anniversario di costruzione della Chiesa Parrocchiale di Villagrappa. Domenica 5 maggio 2013, nuovi e vecchi parrocchiani, ci ritroveremo per ringraziare il Signore per questo giubileo importante. Insieme vogliamo pensare e vivere questo momento di riproposta della vita della nostra comunità, che sta vivendo un momento di particolare vivacità con grandi promesse, per scoprire che -con questi cambiamenti- qualcosa di nuovo sta nascendo a Villagrappa.


-----

Programma delle feste parrocchiali di Villagrappa e Villanova

MERCOLEDÌ 29 AGOSTO 2012 - CASTIGLIONE
Memoria del Martirio di San Giovanni Battista.
Ore 20,00 S. Messa e, a seguire, Consiglio Pastorale Interparrocchiale.

GIOVEDÌ 30 AGOSTO - VILLAGRAPPA
Ore 7,30 S. Messa per il mondo del lavoro.
Ore 19,30 Aperitivo per i Giovani in stile Sentinella.

VENERDÌ 31 AGOSTO - VILLAGRAPPA
Ore 20,30 S. Messa e, a seguire, Adorazione eucaristica notturna fino alle lodi del mattino (ore 7,30).

SABATO 1 SETTEMBRE - VILLAGRAPPA
Ore 8,00 e 11.30 S. Messa.
Ore 9,00 Giornata di ritiro dei bambini.
Ore 16,00 Incontro di équipe in preparazione al Corso Nuova Vita.
Ore 19,30 Circolo ACLI: bruschetta per tutti.
Ore 21,00 Incontro-testimonianza con i coniugi Cesare e Rita Giorgetti, resp. dell'Uff. Famiglie di Rimini.

Durante il week-end è attiva la Pesca di beneficenza

DOMENICA 2 SETTEMBRE - VILLAGRAPPA
Ore 10,00 S. Messa e Processione.
Ore 12,00 Angelus in chiesa.
Ore 16,00 Festa in oratorio (Piada fritta, alla lastra e affettato; cavalli e cavalieri del Crinale; auto d'epoca).
Ore 21,00 Commedia dialettale de La compagine di S. Tomè.

LUNEDÌ 3 SETTEMBRE - VILLANOVA
Ore 16,00 - 18,30 Adorazione eucaristica. Di seguito, S. Messa.
Serata con polenta (ore 20) e giochi da tavolo: briscola, marafone, ecc...

Per tutta la settimana è attiva la Pesca di beneficenza

MARTEDÌ 4 SETTEMBRE - VILLANOVA
Ore 16,00 - 18,30 Adorazione eucaristica. Di seguito, S. Messa.
Ore 21,00 Educare, adorare o sopportare un figlio? Incontro/riflessione guidato dalla zona di Forlì di Incontro Matrimoniale.
icon Scarica la scheda su educazione e dialogo genitori-figli (192.91 kB)
Al termine dell'appuntamento, patatine per tutti.

MERCOLEDÌ 5 SETTEMBRE - VILLANOVA
Ore 16,00 - 18,30 Adorazione eucaristica. Di seguito, S. Messa.
Ore 21,00 Giovani e nuove dipendenze: interviene il Dott. Giulio Polidori.
Al termine dell'incontro, bomboloni.

GIOVEDÌ 6 SETTEMBRE - VILLANOVA
Giornata ammalati
Ore 16,00 S. Messa nel pomeriggio x anziani e ammalati. A seguire, merenda animata dalla Caritas Parrocchiale.
Ore 20,00 Cena a tema in favore dei terremotati dell'Emilia: paella (solo su prenotazione, entro martedì 4 settembre!). A seguire, torneo di Ping Pong e Calcino.

VENERDÌ 7 SETTEMBRE - VILLANOVA
Ore 20,30 S. Messa solenne nella ricorrenza della Natività di Maria.
A seguire, Tornei di Giochi "di una volta" in scatola: dama, domino, ecc. e piadina fritta.

SABATO 8 SETTEMBRE - VILLANOVA
Festa della natività di Maria
Ore 8,00 e 11.30 S. Messa.
Dalle ore 15,30, animazione e festa per grandi e piccini.
Ore 20,00 Cena Comunitaria (è gradita prenotazione entro venerdì 7 settembre).

DOMENICA 9 SETTEMBRE - VILLANOVA
Ore 11,30 S. Messa in Canto.
Ore 15,00 Santo Rosario e, a seguire, festa popolare: ore 17.30 Magiche fruste di Romagna e ballerini romagnoli.
Dalle ore 16 sarà attivo lo stand gastronomico: cappelletti, strozzapreti, tortelli, piadina, salsiccia, affettati, formaggio e rucola, ...
Ore 20,30 Estrazione dei biglietti vincenti della Sottoscrizione a premi.
Ore 21,00 Commedia della compagnia dialettale E zoc ad Villanova.

LUNEDÌ 10 SETTEMBRE - VILLANOVA
Ore 18,45 S. Messa al Cimitero.

-----

Altri eventi

SABATO 22 SETTEMBRE - VILLAGRAPPA
Ore 18,30 Pizza a volontà.

VENERDÌ 28 SETTEMBRE - CASTIGLIONE
Ore 20,30 S. Messa e, a seguire, Ora di Adorazione Eucaristica guidata.

SABATO 29 SETTEMBRE - CASTIGLIONE
Ore 20,00 S. Messa e Processione con il quadro della Beata Vergine della Speranza.

DOMENICA 30 SETTEMBRE - CASTIGLIONE
Ore 10,00 S. Messa.
Ore 15,00 Santo Rosario e, a seguire, festa popolare con giochi e attrazioni.
Ore 20,00 Cena con Polenta.

 
< Prec.   Pros. >

Chi e' online