Home arrow Notizie arrow Notiziari parrocchiali arrow NOTIZIARIO PARROCCHIALE - SETTEMBRE 2007
NOTIZIARIO PARROCCHIALE - SETTEMBRE 2007 Stampa
domenica 02 settembre 2007

Notiziario Parrocchiale - Settembre 2007UNITA' PASTORALI

Cosa intendiamo quando parliamo di Unità Pastorali?
Sono più comunità parrocchiali che camminano pastoralmente insieme con la guida di uno o più parroci e con un moderatore. Si intende così valorizzare la ricchezza della diversità dei laici in un nuovo modo di vivere la Chiesa e di dare un valido aiuto ai preti che stanno diminuendo.
Sarà importante mettere in atto iniziative che favoriscano e ravvivino i rapporti di comunione e condivisione tra i cristiani delle singole parrocchie e si sentano sempre più parte della stessa Chiesa.
Nella società e nel mondo intero viviamo momenti di grandi cambiamenti e la Chiesa non può rimanere ancorata a vecchi sistemi che ci impediscono di lavorare comunitariamente e di guardare al futuro.
Si tratta di vedere il futuro e la pastorale del futuro. La Diocesi è partita coinvolgendo in modo democratico il clero, nel Consiglio presbiterale, e i laici nei vari Consigli Diocesani, Vicariali e Parrocchiali.
Dopo aver raccolto le varie opinioni, il Vescovo ha definito che ogni Vicariato si suddivida in Unità Pastorali.
Nel nostro Vicariato di Forlì-ovest sono state designate due Unità Pastorali:
1) Romiti-S. Varano;
2) Cava-Villanova-Villagrappa-Castiglione.

Quando si parte?
Le porte sono aperte ed i primi passi si stanno già facendo.

PROGETTO PASTORALE DIOCESANO 2007 - 2008

Dalla Comunione alla Missione
Il secondo anno del Progetto Pastorale Diocesano che ruota attorno agli "Atti degli Apostoli", si apre più chiaramente al tema della Missione, concentrandosi sulla seconda parte del testo lucano (capp. 16-28).
Ma già lo scorso anno, trattando della "comunione", era emersa una componente missionaria: non esiste infatti vera comunione, nella Chiesa, se rimane chiusa in sé.
Gesù stesso ha finalizzato la comunione alla missione, chiedendo al Padre che i suoi discepoli "Siano una cosa sola, perché il mondo creda".
Gesù vede dunque la comunione come espressione non chiusa in se stessa, bensì orientata fuori di sé, verso il mondo.
Nell'anno pastorale 2007-'08 la Chiesa vuole fare una esperienza di comunione missionaria e impegnarsi nella ricerca di relazioni a tutti i livelli con le Parrocchie, i Vicariati, le Associazioni e i Movimenti per diventare sempre più "Chiesa" secondo il desiderio del Signore.
Gli Atti degli Apostoli, lo sappiamo e lo stiamo riscoprendo, descrivono il nascere, il crescere, il propagarsi del primo annuncio cristiano e sono perciò punto di riferimento per ogni comunità cristiana di ogni tempo e quindi anche per la nostra Diocesi, per le nostre comunità parrocchiali chiamate alla comunione e alla missione.
Papa Benedetto XVI, dalle Dolomiti (Lorenzago), ha lanciato un invito ai giovani della GMG che si preparano ad andare a Sydney, valido anche per tutti i cristiani: "Siate Santi e siate missionari (fra i vostri coetanei), poiché non si può mai separare la santità dalla missione... Siate pronti a porre in gioco la vostra vita per illuminare il mondo con la verità di Cristo; per rispondere con amore all'odio e al disprezzo della vita, per proclamare la speranza di Cristo risorto in ogni angolo della terra."

ORATORIO
RAGAZZI, FAMIGLIE ED EDUCATORI

Dare all'Oratorio il volto di famiglia.
L'Oratorio è per i giovani casa che accoglie, parrocchia che evangelizza, scuola che avvia alla vita e cortile per incontrarsi da amici e viver in allegria. L'Oratorio, come ci suggerisce l'ANSPI, è uno strumento educativo della Parrocchia e come tale può diventare il luogo di partenza, per intessere relazioni con i ragazzi e le loro famiglie, per poi arrivare ad una comunione e condivisione di valori cristiani. è un ponte fra la strada e la Chiesa.
Guardando alla nostra realtà e alle attività svolte, constatiamo che l'Oratorio per i ragazzi e le loro famiglie, il Circolo parrocchiale per i giovani e adulti sono i luoghi dove è possibile fare amicizia, recuperando quella dimensione relazionale con Dio e con i fratelli che spesso è soffocata dalla routine quotidiana.
E' un luogo che rappresenta un'oasi felice nel deserto dell'indifferenza e dell'angoscia odierna, in cui si vedono vagare molte persone senza bussola.
Nel 2006 abbiamo dedicato il nostro programma pastorale puntando, a partire dalle famiglie, sull'educazione dei propri figli e facendo festa insieme. Questo nel rispetto dei ritmi quotidiani cui sono sottoposte oggi le famiglie!
Lo sforzo di chiamare le famiglie in Oratorio c'è stato; la risposta però finora è stata scarsa, ma noi non desistiamo e invitiamo le famiglie a riflettere sul valore della loro formazione integrale. E ci chiediamo: le nostre famiglie, quale concezione si fanno dei loro figli?
La loro cura, talvolta così assillante, testimonia che queste creature sono amate da Gesù? Non capita piuttosto che oscurano, dimenticano e perdono di vista le finalità per cui i figli non sono solo in funzione di una carriera umana, ma destinati al regno che Gesù ha loro promesso?
E gli educatori, quale messaggio danno loro ai ragazzi e alle loro famiglie?
Nell'incontro con le famiglie sentono il compito di illuminare genitori e figli sul tipo di educazione da trasmettere?
L'Oratorio, con i suoi educatori, aiuta la famiglia ad imparare a difendere i giovani.
Don Bosco traduceva questa vigilanza in assistenza e la intendeva preventivamente, come impegno di "mettere i giovani nella condizione morale di non offendere Dio".
 

ATTIVITA'

- Feste
- Incontri fraterni
- Pranzi
- Cene
- Pizzate
- XI Rassegna Dialettale
- Musical
- Tornei di Calcetto
- Tornei di Marafone
- Ginnastica
- Allenamenti

VACANZE
AGESCI
23-30 giugno

VACANZE DI BRANCO (Lupetti) a S. Alberto (Corniolo)
13-22 luglio
CAMPO ESTIVO REPARTO "La giovane quercia" a Montalto (Premilcuore)

Azione Cattolica
11-19 luglio
Giovanissimi a Fontanazzo (TN)
29 luglio-5 agosto
ACR ad Alfero

Gruppo dello Sport
11-18 agosto
a Casa Verzano (Premilcuore)


Tornei di Calcetto - PREMIAZIONI - TESTIMONIANZE

Nel periodo da marzo a maggio si sono svolti i tornei di Calcetto maschile e femminile per varie categorie, con la partecipazione di 10 Oratori. Villanova ha partecipato con quattro squadre: due grandi (uno maschile e uno femminile), un gruppo delle Medie e Pulcini.
Le premiazioni si sono svolte il 24 maggio 2007 con la presenza di moltissimi giovani ai quali don Marco Pozza (don Spritz) ha lasciato un messaggio. Una forte testimonianza è venuta da Marisa Grasso, da pochi mesi vedova dell'Ispettore di Polizia Filippo Raciti.
Marisa ha riconfermato, davanti a tutti i convenuti, l'affermazione fatta al funerale del marito:
"Mio marito era un educatore alla vita, vorrei che fosse un educatore anche nella morte, affinché questa morte non sia inutile. I ragazzi riflettano: la sportività è una cosa bella, la violenza fa male. Essere grandi si dimostra con il rispetto".
Parole che dimostrano la forza d'animo di una donna nel saper perdonare e di servirsi dell'esempio per testimoniare l'amore per la vita.
LA VIOLENZA NEL CALCIO: UN CALCIO AL CUORE!
Marisa Grasso (vedova Raciti) e Don Marco Pozza (Don Spritz)Don Marco Pozza ha promesso ai giovani del nostro Vicariato di svolgere una Lectio Divina sugli Atti degli Apostoli, una volta al mese (da novembre '07 a maggio '08).
Saranno comunicati i giorni.


I SACRAMENTI


Battesimi 2006-'07
[La lista dei nomi è visibile solamente agli utenti registrati al sito]

Defunti 2006-'07
[La lista dei nomi è visibile solamente agli utenti registrati al sito]
  Matrimoni 2007
[La lista dei nomi è visibile solamente agli utenti registrati al sito]

Festa del Perdono
(15/04/'07)

[La lista dei nomi è visibile solamente agli utenti registrati al sito]

Prima Comunione
(13/05/2007)

[La lista dei nomi è visibile solamente agli utenti registrati al sito]


Cresima 2007
18 novembre in Duomo con tre parrocchie del Vicariato: Villanova, Romiti e Villagrappa.

INCIDENTI STRADALI
Stragi del sabato sera

Incidenti stradali "Ogni giorno sulle strade italiane avviene una "Nassirja": 20 - 22 morti. Non ci sono solo il sabato e la domenica: è una strage quotidiana". Un lungo elenco di storie da brivido.
Il mondo politico è compatto sulla necessità di mettere a punto regole più dure. Il governo vuole una legge che fermi le stragi. Il ministro propone la revoca obbligatoria della patente in caso di più ritiri. Ma intanto auto e motori continuano a sfrecciare sulle strade. Ne abbiamo un esempio sulla nostra strada nazionale che divide il paese: non bastano i segnali dei limiti di velocità, non basta che qualche volta - poche per la verità - sia controllata.
E' necessario recuperare un'etica della guida.
Proprio per questo la Chiesa, attraverso il Pontificio Consiglio per la Pastorale degli itineranti, ha pubblicato alcuni orientamenti per la pastorale della strada: si tratta di un testo che è balzato all'attenzione della opinione pubblica per quanto afferma a riguardo del comportamento degli automobilisti: ogni anno muoiono sulle strade del mondo 1.200.000 persone, mentre i feriti sono 50 milioni.
Proprio perché la vita umana è sacra e intangibile, la Chiesa non può sottrarsi alla sfida lanciata dalla triste realtà degli incidenti stradali.
"Occorre - scriveva Giovanni Paolo II - che ciascuno si impegni a creare, mediante il rigoroso rispetto del Codice della strada, una "cultura della strada".
La strada non è più soltanto una via di comunicazione, essa diviene un luogo di vita, nel quale si passa gran parte del proprio tempo.
Questo spiega il motivo per cui il Pontificio Consiglio per la Pastorale della strada ha voluto sintetizzare il DECALOGO DELL'AUTOMOBILISTA:
DECALOGO DELL'AUTOMOBILISTA
I Non uccidere
II La strada sia per te strumento di comunione e non di danno mortale
III Cortesia, correttezza e prudenza ti aiutino
IV Sii caritatevole e aiuta il prossimo nel bisogno
V L'automobile non sia per te espressione di potere
VI Convinci con carità i giovani a non mettersi alla guida quando non sono in condizioni di farlo
VII Sostieni le famiglie delle vittime di incidenti
VIII Fa' incontrare la vittima e l'automobilista aggressore affinché possano vivere l'esperienza liberatrice del perdono
IX Sulla strada tutela la parte più debole
X Sentiti responsabile verso gli altri

FESTA PARROCCHIALE
2 - 10 SETTEMBRE 2007

"Maria, modello per il nostro cammino di speranza"

PROGRAMMA:

Anniversari di matrimonio Domenica 2
ore 11.00: S. Messa - Anniversari di matrimonio
ore 12.30: Pranzo della comunità insieme ai festeggiati
ore 16.00: Sfide sportive
ore 21.00: Scala 40 (per i Rioni) e Torneo di ping-pong (per tutti)

Lunedì 3
ore 19.00: S. Messa
ore 21.00: Per Giovani - Serata di divertimento

Martedì 4
ore 19.00: S. Messa
ore 20.00: Polentata e Giochi dei Rioni

Mercoledì 5
ore 19.00: S. Messa
Suor Rosalina ore 21.00: Per Giovani - Sr. Rosalina, fondatrice della comunità "Shalom"

Giovedì 6
GIORNATA EUCARISTICA
ore 07.30: S. Messa. Inizio Adorazione (1° turno: fino ore 10 - 2° turno: dalle ore 15 alle 20)
ore 15.30: Confessioni dei ragazzi
ore 20.00: Benedizione Eucaristica - Cena de Scartoz e Giochi dei Rioni

Venerdì 7
ore 16.00: Per anziani e malati - S. Messa e funzione dell'Olio degli Infermi
ore 20.00: Liturgia penitenziale con possibilità di Confessione

Sabato 8
FESTA LITURGICA DELLA "Natività di Maria"
ore 16.00: Funzione per le mamme e i loro bambini
ore 19.00: S. Messa
ore 20.00: Cena dei Rioni

Domenica 9
FESTA PARROCCHIALE
Don Ildebrando Leonardi (Don Brando) SS. Messe ore 8.00 - 11.00 (solenne) - 60° di Mons. Ildebrando Leonardi
Pomeriggio: ore 15.00 - S. Rosario
Orchestra folkloristica e Palio dei Rioni
Sera: cena self-service e commedia dialettale di E ZOC AD VILANOVA
ore 22.00: Premiazione dei Rioni ed Estrazione premi

Lunedì 10
ore 19.00: S. Messa in Cimitero per tutti i defunti della Parrocchia




FUNZIONERANNO STAND GASTRONOMICI

PESCA DI BENEFICENZA
Di Domenica: dalle ore 9 alle 13 e dalle 16 alle 23
Giorni feriali: dalle ore 20.30 in poi
SORTEGGIO PREMI con biglietti numerati che si effettuerà domenica 9 ore 22.00


CROCE DEL CIMITERO

Un'intemperia ha demolito la Croce di legno. E' desiderio di molti di sostituirla.
Si pensa di installare una Croce luminosa. Si stanno facendo dei disegni e dei preventivi.
Vi informeremo su come poter partecipare alle spese. Verrà aperta una sottoscrizione.
 

E' da un anno che la Parrocchia è anche in Internet.

Visita regolarmente il nostro sito: troverai tutte le informazioni che cerchi della Parrocchia e non solo.
 
< Prec.   Pros. >

Chi e' online